Gen - Giu - Non Solo Panza

Vai ai contenuti

Martedì 01 Gennaio 2019


Iniziamo subito a scrivere le nuove pagine per questo 2019 sperando di poterle riempire di nuove avventure. L'inizio è freddo, umido e con poca visibilità. Attendiamo rapidi cambiamenti in meglio.

Sabato 05 Gennaio 2019


Freddo. Nubi in diradazione, ghiaccio ed una buona dose di freddo nelle nsotre campagne.

Sabato 09 Febbraio 2019


Non è facile riprendere svincolarsi dal divano e riprendere le attività, ma bisogna farlo, soprattutto in giornate favorevoli come questa. Così torniamo nelle nostre campagne, forzando un pò la mano.

Domenica 17 Febbraio 2019


Gambe dure dopo il trekking del giorno precedente? Cosa c'è di meglio di una breve pedalatina di defaticamento? Ma bisogna fare i conti col vento...

Sabato 23 Febbraio 2019


Oggi le montagne erano qui, con noi e le nostre pianure. Bella giornata, temperature tutto sommato buone per il periodo e vento, molto vento in direzione O/N-O. Il risultato è stato come affrontare una bella e lunga salita con vista sul Po.

Sabato 09 Marzo 2019


In una stagione che non vuole decollare oggi ripartiamo dopo un ennesimo stop. C'è voglia di fare e soprattutto di cambiare panorami e perciò rispolveriamo un giro che ha sempre "il suo perchè". Il periplo del Lago d'Iseo ti stupisce sempre: quale miglior uscita per la 700esima pubblicazione del sito?

Giovedì 21 Marzo 2019


I sensi di colpa per un nuovo week-end perso si fanno sentire e se capita una mattinata senza impegni di lavoro e con un compagno di avventura libero... beh la si prende anche solo per girare tra le nostre campagne.

Sabato 23 Marzo 2019


Una vera giornata primaverile, calda anche a 600mt di quota, ha fatto da meraviglioso contesto alla prima uscita collinare di questo stentato avvio di stagione. Finalmente si torna in palesta!

Domenica 31 Marzo 2019


Una bella giornata di sole, una collaudata e ottima compagnia e tanta voglia di pedalare insieme sono gli ingredienti per trascorrere una bellissima giornata in sella a zonzo tra la Pianura Padana e le colline Piacentine.





Domenica 07 Aprile 2019


Il consueto giro lungo e piatto che da il via alla stagione ciclistica dei nostri amici trentini Rinco Boys quest'anno è un vero e proprio "must" della Pianura Padana: la ciclabile Sabbioneta - Mantova. I caratteristici passaggi tra i fiumi Oglio e Po, con i famosi ponti di barche, si alternano con i canali e la campagne tipici della bassa padana, fino a giungere nel cuore storico della sempre bellissima Mantova. Salutati i trentini per noi il ritorno dalla citta Virgiliana è, come da tradizione, sotto un battente temporale.

Domenica 21 Aprile 2019


I paesi del nord sono noti per i famosi settori di pavé che caratterizzano le loro campagne. Nelle nostre campagne, più povere e meno rinomate, possiamo solo incontrare settori bianchi o tutt'al più verdi, ma sempre poco rilassanti da pedalare. E oggi, sulla via del ritorno, le facce sollazzate fuori dalle strapiene trattorie di paese erano incuriosite da 3 impolverati ciclisti di passaggio.





Mercoledì 24 Aprile 2019


La tradizionale vacanza di Pasqua a Livigno per il nostro Piergigi significa sempre almeno un bel giretto in MTB sulle nevi ancora presenti in quota in questo periodo.

Giovedì 25 Aprile 2019


La domanda sorge spontanea: 25 Aprile o 1 Novembre? Se non fosse per temperatura e verde della vegetazione la giornata avrebbe potuto essere davvero di pieno autunno. Ma per sfruttare una pausa di poche ore tra una pioggia ed un temporale bisogna accettare anche questo.

Sabato 27 Aprile 2019


Rimasto solo il vento che ha spazzato i temporali dei giorni scorsi si può tornare sulle colline del Parco del Piacenziano.





Mercoledì 01 Maggio 2019


Una bella sgambata tra le nostre campagne puntando a Nord, con un bel GPM tra i tornanti di pavé come le grandi classiche ciclistiche tipiche di questo periodo, tanto per fare assaporare anche a noi polvere e strade sconnesse. L'arrivo al Castello di Brescia merita sempre.





Giovedì 09 Maggio 2019


Prima tappa del Tour dell'Istria organizzato dagli amici trentini Rinco Boys. Partenza da Muggia, alla periferia sud di Trieste appenda dopo il Rio Ospo e sul percorso della ex ferrovia Parenzana si attraversa la Slovenia giungendo in Croazia. Il primo dei 4 giorni previsti è accompagnato da una perturbazione che segue a rilento il nostro trasferimento verso Est. Per fortuna ci lascia partire in sella all'aciutto ed il sole ci farà gustare i bellissimi scorci panoramici sulla costa slovena da Capodistria a Portorose. Particolarissme poi le saline di Sicciole, con belle vedute anche dall'alto lungo la dolce salita che già in terra croata s'incunea nella Punta Salvore per portarci in quota sulle colline prima di raggiungere Buie. Il traguardo di questa prima giornata è nello stupendo borgo di Grisignana, arroccato sulla cima di un colle e protetto dalle sue fortificazioni erette sotto la dominazione veneziana.

Venerdì 10 Maggio 2019


La seconda tappa del Tour dell'Istria si spinge più all'interno della Croazia, in zone poco antropizzate e più selvagge. Sempre seguendo il tracciato della ex ferrovia Parenzana, da Grisignana al capolinea di Parenzo, questa volta i centri abitati si diradano e spesso occorre uscire dal tracciato e scalare un colle per raggiungerli. E' così per Montona e Visignano, come per Grisignana di chiara fattura veneziana, arroccati sopra le loro rispettivi colline, dominano le vallate circostanti e l'ultimo addirittura permette di vedere il mare, con Parenzo all'orizzonte. Il tracciato risulta quindi un lungo saliscendi che dal livello del mare porta attorno a quota 300mt per poi ridiscendere al mare, in una Parenzo che sa come colpirti.

Sabato 11 Maggio 2019


La terza tappa del Tour dell'Istria purtroppo è l'ultima pedalata perchè il maltempo del giorno seguente ha di fatto reso impossibile tornare a Muggia con le bici. Le prime avvisaglie di un cambio delle condizioni atmosferiche si sono viste già durante questa giornata. Partiti da Parenzo col sole, via via che lungo la costa si risaliva verso nord il tempo peggiorava. Densi nuvoloni scuri e carichi di pioggia comparivano all'orizzonte ed il vento in direzione sud rinforzava. Sebbene si è arrivati a Salvore all'asciuttto, già dopo il calar del sole le prime precipitazioni hanno fatto la loro comparsa. Anche volendo prender la decisione all'ultimo, la mattina seguente si è optato per l'annullamento della quarta ed ultima tappa, ma già possiamo esser contenti delle bellissime prime tre portate a termine nel migliore dei modi.

Torna ai contenuti